Isola dei Famosi

Ore
Torna su
Addii e nuovi inizi

Addii e nuovi inizi

Partiti gli ospiti, Raz Degan fa ritorno sull'Isola degli Homo Sapiens

Sull’Isola degli Homo Sapiens c’è aria di addii. Sull’Isola arriva un comunicato che viene letto da Simone Susinna. Una barca sta arrivando a prendere suo fratello Danilo, tra lo stupore dei naufraghi che pensavano di avere più giorni per poterlo conoscere. “Nemmeno il tempo di conoscerci”, dice Nancy Coppola rammaricata. E il giovane siciliano ribatte, orgoglioso del suo operato: “Il tempo di prendere tre pesci”.

Simone, in un mix di stanchezza per le settimane trascorse tra gli stenti, e amarezza per l’ennesima nomination, appare rinfrancato dalla permanenza, seppur breve, del fratello, “la cosa più bella che potessi avere”. L’abbraccio tra i due si trasforma per “Don” Giulio Base nell’occasione di recitare la sua omelia, tra gli sguardi sarcastici di Nancy e Malena: “Facciamo un applauso a questo momento di affetto. Queste sono le cose belle, non i muri, l’odio, il sarcasmo”. E così sia. 

Il saluto fraterno commuove gli isolani, Nancy in particolare. Simone, rinvigorito, dichiara: “È un gioco e voglio arrivare fino alla fine”.

Per un fratello che se ne va, c’è un naufrago che torna. Gli Homo Sapiens concordano che l’era dei buoni sia finita: se Raz Degan vorrà avere un riparo, dovrà dividere la tenda con loro. Se vorrà mangiare, dovrà accendere il suo fuoco e cercare la sua legna.

La pioggia non dà tregua sull’Isola dei Primitivi, così Moreno si ritrova a trascorrere la giornata sotto il telo, mangiando quel poco di riso che ha in dotazione. Solitudine, lavori per sistemare la capanna e conservare il fuoco, ricerca di cibo per sopravvivere… condizioni vessanti, ma il rapper confida nel futuro: “Domani è un altro giorno, e si vedrà”.

Raz fa ritorno dai compagni, che stanno preparando la cena. Si informa sulla dotazione della nuova Isola e sui turni del fuoco che saranno lasciati al sorteggio: questa settimana, essendo loro in sette, c’è stata la proposta di impegnare ogni notte un naufrago diverso, di modo da concentrare la stanchezza tutta in una sera e avere le altre sei nottate per riposare. L’israeliano prende confidenza con la nuova Isola e, osservando contrariato il riparo costruito dai compagni, appronta subito un nuovo rifugio in cui poter dormire da solo: “Sto organizzando il mio riparo perché voglio dormire da solo, essendo che può essere l’ultima settimana”.

Nancy, ancora indispettita dalle ambiguità di Giulio Base emerse nell’ultima settimana, ha un chiarimento con il regista. La napoletana è molto determinata: “Gli ho detto le cose che mi davano fastidio. Le cose vanno chiarite, però ovviamente martedì deve aspettarsi di tutto, l’ho preparato mentalmente”. Insieme a Malena, la ‘mamma cantante’ apre gli occhi: “Avevano ragione, da casa sembravamo burattini, solo perché eravamo persone educate ed affettuose”.

Le ventiquattr’ore separati e l’accesso alla condizione di Homo Sapiens non hanno disteso i rapporti tra Giulio e Raz, che si punzecchiano per decidere i turni al fuoco e la spartizione delle provviste. Degan vorrebbe un po’ di tempo per ambientarsi e attrezzare il suo riparo, Base lo incalza per sistemare la questione dei turni, e ha la meglio. Con un sorteggio che dovrebbe avere il sapore di democrazia, i magnifici sette stabiliscono la turnazione al fuoco. La prima notte toccherebbe a Nancy, ma subito le viene chiesto di fare cambio con Simone, più avvezzo a curare il fuoco in condizioni climatiche avverse e con la legna bagnata. Come si dice, a chi tocca nun se ‘ngrugna.