Isola dei Famosi

Ore
Torna su
Addio Isola

Addio Isola

A bordo di una zattera, i naufraghi lasciano definitivamente l'Isola dei Famosi

Una folata di vento fa cadere l’ultimo comunicato, attirando l’attenzione di Nancy Coppola che, come sempre, lo declama con entusiasmo: “Naufraghi, la vostra avventura è finita. Preparatevi a lasciare per sempre l’Isola”. La cantante, Eva Grimaldi e Malena si abbracciano e piangono, Eva le ringrazia e tutto sembra andare per il meglio. Nancy si sente addirittura in vena di avvisare Raz Degan, che sta meditando. Lui non risponde e Malena le suggerisce di lasciarlo solo, nella gioia e nella “digestione” di questo momento.

Insieme a Malena, Nancy avvisa anche Simone Susinna, che prende la notizia con enorme sollievo. Le tre amiche si abbracciano ed Eva le convince a fare un ultimo bagno: le loro grida di gioia quasi disturbano Raz, che le osserva con fare distaccato e cerca di godersi gli ultimi momenti cercando di “sentirli” prima di poter esternare i propri sentimenti. Un distacco che per Nancy è “un muso” che i due non dovrebbero avere, anche perché “l’Isola non è finita qua”. Ognuno dei naufraghi vive gli ultimi istanti in modo diverso e, per Malena, questo si traduce in uno sguardo all’indietro, verso la lettera di sua madre e al valore di riscatto che ha avuto per lei quest’Isola: Nancy è al suo fianco per sostenerla fino alla fine e Malena la ringrazia per non averle mai fatto sentire “il peso dei pregiudizi”.

Una doccia e un letto tornano ad essere il pensiero più immediato, anche se per Eva, nonostante le scomodità e le difficoltà, l’Isola ha il sapore dell’amore che fa piangere, ridere, sorridere, sognare. In riva al mare, con Nancy e Malena, le tre donne gridano un ringraziamento all’isola e avvistano qualcosa che chiude con circolarità la loro avventura: un elicottero lascia cadere sull’acqua la zattera sulla quale tutto è cominciato. I naufraghi si tuffano per raggiungerla e portarla sulla spiaggia – “Chi arriva ultimo, perde la finale!” riesce perfino a scherzare Simone – tranne Raz, che raccoglie le sue cose e rimane in contemplazione della natura. Solo dopo che gli altri hanno caricato i sacchi e hanno iniziato a prendere il largo, l’israeliano sembra risvegliarsi: in un ultimo gesto di comunione con la natura libera i paguri e promette con un sorriso di portarsi nei ricordi tutto questo, più che i compagni.

Così, mentre gli altri remano e spingono la zattera verso il blu, Raz li lascia andare avanti. Poi si tuffa e inizia a nuotare, lasciandosi alle spalle – questo, sì, insieme a loro – le isole su cui piano piano si sono evoluti o sono tornati indietro. Ancora un’ultima avventura aspetta i cinque naufraghi, poi l’Honduras diventerà un ricordo, un percorso più o meno vivido e intenso, prima del vero ritorno a casa.