Isola dei Famosi

Ore
Torna su
Fuoco incrociato

Fuoco incrociato

Le discussioni tra i naufraghi dominano la settima puntata dell'Isola

Provvidenziale, arriva l’ora della diretta e i nostri naufraghi si dirigono verso la Palapa. In apertura l’argomento principe, è il caso di dirlo, è la monarchia instaurata da Samantha de Grenet. La regina si difende dalle accuse di Rocco Siffredi e Raz Degan, che la ritengono abile stratega e manipolatrice, affermando di voler semplicemente arrivare il più lontano possibile insieme alle persone a lei care, che sta evitando di nominare. Rocco la scuote: “Samantha, tu per me sei la leader insieme a Raz. La differenza è che Raz ci mette la faccia, tu la fai mettere agli altri”.

I commenti proseguono in Palapa anche dopo il primo collegamento, il nervosismo è alle stelle.

Sarà il susseguirsi di tre prove ricompensa rivolte ai nominati ad abbassare finalmente i toni. Simone Susinna, Moreno e Raz, si sottopongono a tre prove individuali il cui premio è l’incontro con una persona cara. Per Simone, il fratello Danilo, per Moreno il padre e per Raz l’ex-compagna Paola Barale.

Al rientro in Palapa, i nominati trasmettono diversamente l’emozione appena vissuta: in particolare l’israeliano si prende gioco dei compagni dicendo di aver rivisto una zia che vive in Marocco, mentre il giovane ligure appare visibilmente commosso dall’incontro col padre, tanto da suscitare l’ironia di Raz che lo imita piagnucolare. Moreno, piccato, chiede di rispettare il genitore che ha affrontato un lungo viaggio solo per lui. Raz specifica che l’ironia era rivolta esclusivamente a lui: “Non ho rispetto per te, per tuo padre ce l’ho”.

Il verdetto parla chiaro, con una maggioranza schiacciante è Moreno a dover abbandonare l’isola. Il rapper si appresta a lasciare il gioco, ma la barca che lo conduce lontano dai compagni compie una deviazione inaspettata. La settima puntata porta con sé un’importante novità: da ora gli eliminati avranno la possibilità, se accettano, di restare in gioco fermandosi in un’isola separata dai compagni, la loro prima spiaggia, l’Isola dei Primitivi. Durante l’ultima settimana, l’eliminato che avrà accumulato la maggior preferenza del pubblico, potrà rientrare in gara e contendersi la finale.

La diretta prosegue, così come la polemica, infinita, tra Samantha e Raz. La bella romana afferma di voler andare in nomination con l’israeliano (“Se sono leader mi auto-nomino”) perché “Comunque vada sarà un successo. O vai via te o vado via io, ma almeno non ti vedo più”.
Abbandonate per un attimo le discussioni, Alessia Marcuzzi comunica agli isolani il risultato della prova evolutiva svoltasi qualche giorno prima, che consisteva nell’estrarre un ananas da una parete-labirinto in un tempo inferiore a quello della Dott.ssa Tibi. La prova è superata, i naufraghi hanno superato l’ultimo stadio evolutivo guadagnandosi ufficialmente il titolo di Homo Sapiens e una dotazione di farina, zucchero e legumi.

A degna conclusione del percorso evolutivo, i nostri “Homo Sapiens” trovano ad aspettarli un aperitivo con un ghiotto rinfresco, giusta carica per affrontare l’imminente prova leader. La competizione vede protagonisti Giulio e Samantha nell’ormai noto “Uomo Vitruviano”, la piattaforma di legno che si inclina in maniera lenta ma inesorabile verso il mare e a cui gli sfidanti devono restare ancorati il più a lungo possibile per potersi aggiudicare la collana leader e la relativa immunità. Ad avere la meglio è Samantha, che in quanto leader potrà anche decidere chi mandare al televoto contro i due più votati dei compagni. 

Le nomination segrete prendono il via: Simone, Nancy Coppola e Malena fanno il nome di Raz, Giulio ed Eva Grimaldi indicano Simone, Raz vota Giulio. Simone con due voti e Raz con tre, sono i nominati del gruppo. Samantha prova ad autonominarsi, ma non essendo possibile punta il dito contro Eva, che ritiene essere forte abbastanza da battere Degan al televoto.