Isola dei Famosi

Ore
Torna su
Gioco di squadra

Gioco di squadra

Un forte vento scuote la ricca vegetazione dell’Isola dei Metalli, illuminata dalla luna. I naufraghi dormono tutti tranne Samantha de Grenet, che è completamente incappucciata nella speranza di scongiurare l’attacco dei mosquitos. Le precauzioni adottate non sono però sufficienti. Alle prime luci del giorno Samantha chiede infatti di farsi visitare dal medico, il quale le consiglia di prendere il cortisone tutti i giorni e di stare lontana dal sole. Anche Nancy Coppola ha dormito male. “Se gli uomini hanno bisogno di una donnina sull’Isola del Fuoco, io vado volentieri!” afferma Samantha ridendo, ma non troppo.

Ed è proprio di donne che si parla sull’Isola del Fuoco. A Massimo manca Eva Grimaldi, a Moreno Malena. Con aria nostalgica l’attore toscano si butta sulla pesca, deciso a prendere qualcosa. Raz Degan nel frattempo ha già pescato quattro pesci. La pesca di Massimo non parte bene e lui sembra di nuovo sul punto di arrendersi, quando una serie di scarpe e divise messe in fila sotto una palma attirano la sua attenzione. I naufraghi devono prepararsi per una nuova Prova Ricompensa! Indossate le divise arriva anche l’aiuto del mare: Massimo riesce a pescare un bel pesce flauto, che Giacomo Urtis porta in giro un po’ orgoglioso, un po’ schifato. Raz sorride per la prima volta parlando di Ceccherini: aveva bisogno di una scossa per sbloccarsi e riprendersi da due giorni di nullafacenza.

Per Evoluti e Non-Evoluti è arrivato finalmente il momento di ricongiungersi. Le due squadre, in rosso e in nero, si incontrano su un molo e i Non-Evoluti commentano da subito le condizioni di Samantha e degli altri naufraghi mangiati dagli insetti: “Menomale che non siamo finiti sull’isola dei metalli!”. Giacomo, fatalista, è convinto che sia la colpa da espiare per averlo nominato. I survivors arrivano sulla spiaggia in cui si giocheranno la ricompensa e Stefano Bettarini spiega loro le regole della prova. Saranno divisi in due gruppi: il primo, al via, dovrà sollevare un’enorme ruota di legno, inserire una canna di bambù al centro e farla rotolare in un percorso ad ostacoli. Al termine del percorso la ruota dovrà passare al secondo gruppo che, buttandola in acqua, la userà come zattera per raggiungere il totem. Quando sia il totem sia i naufraghi saranno sulla piattaforma di arrivo, entro i 7 minuti di tempo concessi, la prova sarà terminata.

“Arricchitevi!” Stefano dà il via alla prova e il primo gruppo, composto da Simone Susinna, Eva, Giacomo, Raz, Samantha e Moreno, corre verso la ruota per sollevarla e farla rotolare. Il percorso è insidioso, ma il gioco di squadra paga e la ruota raggiunge il secondo gruppo. La fortuna non aiuta però Samantha in questi giorni. La bella naufraga si prende infatti la canna di bambù dritta in testa e si accascia a terra. Appurato che non sia nulla di grave, Massimo, Giulia Calcaterra, Nancy, Malena e Giulio cominciano a remare, instancabili, verso il totem. A pochi secondi dallo scadere del tempo i naufraghi riescono nell’impresa e anche Massimo, barcollante, raggiunge la piattaforma d’arrivo.

Non resta che da scoprire quale sarà la tanto agognata ricompensa. Massimo, Samantha e il suo pacchetto di ghiaccio vengono chiamati da Stefano di fianco alle casse premio. I due dovranno scegliere la ricompensa per il loro gruppo tra quattro opzioni scritte su una tavoletta di legno, senza comunicare con i compagni. Tre stuoie, 15 metri di corda, un chilo di pasta, una bistecca. Cosa scegliere? La tensione è palpabile, ma entrambi infine optano per la stessa cosa: un chilo di pasta, che ricordi un po’ l’aria di casa. Giulia non trattiene le urla di gioia e i naufraghi non si risparmiano in abbracci. Solo uno di loro non è contento della scelta. Raz, da sotto il suo capello, incrocia le braccia dietro la schiena e fulmina con lo sguardo chiunque gli passi davanti. “Io, personalmente, avrei scelto un’altra cosa”: si tratta delle stuoie.