Isola dei Famosi

Ore
Torna su
Leader in incognito

Leader in incognito

Lo scontro fra le due figure di riferimento dell’Isola del Fuoco - Raz Degan e Giulio Base - era inevitabile: l’israeliano rifiuta le controproposte di Giulio su come costruire il loro riparo, rimanendo convinto del suo progetto; Giulia Calcaterra interviene con garbo, sostenendo che non ci si debba lamentare e che si tratti di un gruppo sereno. Raz prosegue indisturbato nel suo ruolo di leader non ufficiale e comunica agli altri di aver individuato un pezzo di legno da utilizzare per mantenere vivo il fuoco; chiede quindi l’aiuto di due uomini per recuperarlo e Samantha de Grenet, sentendosi tagliata fuori in quanto donna, si offre di coprire il primo turno di guardia per controllare che il loro prezioso fuoco non si spenga. Giulio affianca Samantha, mentre Raz si prende il turno di guardia dell’alba.

Con il sorgere del sole, i naufraghi evoluti si possono concedere una colazione molto speciale: Giulio ha catturato un granchio, che Giulia arrostisce e su cui si lascia andare a fantasiose reinterpretazioni: ha talmente fame che quel crostaceo potrebbe addirittura essere un pollo.
Raz prosegue i lavori sull’isola, instancabile: si presenta dai compagni con dei mattoni per creare una base per il fuoco, si confronta di nuovo con Giulio e, rassicurante, promette a Giulia che mangerà.
Il regista, che ha vissuto la prima settimana come punto di riferimento dei naufraghi evoluti, si trova ora un po’ scalzato dal suo ruolo: è colpito in positivo dall’atteggiamento di Raz, anche se deve ammettere, senza scendere nei dettagli, che “non è immune da difetti”.
Samantha, Giulia e Giacomo Urtis si occupano di creare un vialetto fiancheggiato dalle conchiglie: il leader effettivo del gruppo si lamenta che sia la giornata più faticosa della sua vita, mentre Raz continua a sistemare il focolare, cercando più l’approvazione che l’aiuto degli altri naufraghi. Passano le ore, ma l'attore israeliano è sempre attento e vigile per raggiungere una migliore sopravvivenza sull’#Isola: dà indicazioni ai compagni di pulire la spiaggia per poter camminare di notte e chiede anche di prendere un tronco, ma come ogni buon pastore sa anche essere magnanimo e concede loro il tempo di un bagno. Giulio, rilassato, scherza con il gruppo e approfitta di Simone Susinna e Samantha che sono in acqua per dare loro delle finte indicazioni di regia.
Il tempo di svagarsi finisce presto: Raz richiama l’attenzione dei naufraghi per ricordare che anche di giorno c’è bisogno dei turni per controllare che il fuoco non si spenga. La natura, però, non sta alle sue regole e il ceppo che hanno utilizzato prende fuoco molto più del previsto: dopo un iniziale momento di smarrimento, i naufraghi iniziano a cucinare il riso, usando i gusci dei ricci come ciotole, tutto sotto lo sguardo vigile di Raz. Ogni membro del gruppo si dà da fare per preparare il pranzo ed è infine l’israeliano a chiamare tutti a mangiare sotto il loro riparo: Giacomo, Giulia e Giulio sono felici di mettere sotto i denti un vero pasto, avvantaggiati anche dal bel gesto di Raz e di Samantha, che cedono buona parte delle loro porzioni ai compagni. La gioia degli altri, in Raz, è però offuscata dalla preoccupazione costante di perdere il fuoco. Il suo ruolo di capo lo assorbe del tutto, tanto che Simone sostiene di star imparando molto da lui e lo chiama “leader”; ogni sua decisione viene presa per il bene del gruppo e il prezioso e sospirato fuoco, alla fine della giornata, viene spostato proprio da Raz per assicurarsi che non si spenga a causa del forte vento che soffia sull’#Isola.