Isola dei Famosi

Ore
Torna su
Ritorno alla civiltà

Ritorno alla civiltà

Le discussioni tra i finalisti vengono interrotte dalla spesa di Nancy Coppola e Malena

Come ogni mattina Raz Degan è già sveglio, ma è Simone Susinna, soprannominato “Raz 2”, a creare problemi: Eva Grimaldi, sempre in stretti rapporti con i paguri, mette le mani sulla scatola e viene prontamente fermata da Simone. Lei vorrebbe usarli per pescare, lui – ancora mezzo addormentato – ribatte di averne soltanto quattro. Poco dopo, però, un dubbio lo coglie: “Mi stavi rubando i paguri?”, chiede, con Nancy Coppola e Malena spettatrici. Eva afferma di aver solo voluto controllare quanti ne avesse e che non lo volesse svegliare per quel motivo. Ognuno si allontana per la propria strada e lo scontro non si risolve, anzi: il risentimento di Simone per le tre nomination ricevute è ancora vivo e si sfoga con Raz, che non perde l’occasione per lanciargli una frecciatina – “Vuol dire che adesso non vai in Puglia più a vederla?”.

L’israeliano li trova tutti falsi e incapaci di usare la testa e la bizzarra strategia di Eva sembra confermare le sue osservazioni: l’attrice cerca infatti di convincere Simone a dividere un pesce rievocando i tempi di Samantha de Grenet e Giulio Base, quando stavano tutti insieme, ma il modello non la degna di una risposta. Il suo nuovo individualismo si fa sentire anche nella suddivisione del riso: “Ognuno se lo prende quando vuole”, ma a Eva questa risposta non va giù e intima a Malena di fargli una porzione scarsa, raccogliendo l’approvazione di Nancy. La cantante chiede addirittura a Eva di non fare più domande sul pesce, perché “l’elemosina della gente non la voglio”.

A risollevare un po’ l’umore bellicoso ci pensa un comunicato in cui si annuncia l’imminente spesa a Chachawate, l’isola dei pescatori, dove Nancy e Malena potranno spendere le llempiras guadagnate durante la diretta, anche se avranno solo dieci minuti di tempo per tornare sulla barca o la spesa sarà perduta. Mentre Eva propone di prendere cose che riempiano e costino poco, Simone suggerisce di sentire anche il parere di Raz ed ecco che il malumore ricompare: le tre donne devono alzare la voce per ricordargli che l’israeliano non ha partecipato alla prova, ma alla fine la spunta lui e Malena e Nancy raggiungono Raz per chiedergli che cosa comprerebbe: “platano, verdura e pesce”. Augurando loro di divertirsi, Raz torna a sonnecchiare indisturbato: lui sa già che non mangerà nulla di quello che porteranno, ma sapendo che hanno davvero fame ci tiene a dispensare un consiglio per far risparmiare loro tempo.

Il riavvicinamento delle naufraghe alla civiltà avviene su una piccola isola che sembra un angolo di paradiso, dove le barche riposano nell’acqua placida, i bambini giocano sulle amache all’ombra delle palme e gli adulti lavorano baciati dal sole. A Nancy e Malena non sembra vero di trovarsi davanti a un banchetto pieno di cibo e in un primo momento regna la confusione. Una volta trovata la giusta sintonia con la donna al banchetto, Nancy si sente a casa: guida la spesa e riempie un vassoio di uova ed altre prelibatezze, mentre Malena si carica tra le braccia ben cinque grossi pesci. E poi riso, fagioli, platano… e pan di cocco, talmente buono che le due non riescono a resistere alla tentazione di mangiarselo sulla barca del ritorno. “Avete sbagliato persona da mandare a fa’ la spesa”, ride Nancy prima di farsi un altro bocconcino di pane.