Isola dei Famosi

Torna su
L’arrivo sull’#Isola e la prova kit

L’arrivo sull’#Isola e la prova kit

I naufraghi arrivano sull’#Isola e cominciano le prove per la loro sopravvivenza

Dopo il salto dall’elicottero e una lunga nuotata, i nostri naufraghi non hanno neanche il tempo di riprendere fiato che subito devono confrontarsi con la prima sfida che l’#Isola ha in serbo per loro.
Si tratta di una prova a metà tra ricompensa e supplizio, fondamentale per andare a comporre il loro kit di sopravvivenza: dovranno infatti scavare all’interno di alcuni cumuli di sabbia per recuperare, ciascuno, una cassa contenente degli oggetti che potranno essere più o meno utili durante la loro permanenza sull’#Isola. Nascosti sotto la sabbia possono trovare un coltello, una tazza, delle stuoie, tre scatole alimentari, un ananas, un vasetto di piccantissimi jalapenos, uno zerbino, un apriscatole, un vocabolario di cinese, un telecomando per la tv, una collana d’aglio, una camera d’aria per biciclette, un pattino da ghiaccio, cinque mollette per il bucato, un taglia-capelli manuale, una cuffia da doccia, del carbone, un guanto da forno e infine una cornice vuota.  

Il quartetto femminile composto da Alessia ManciniRosa PerrottaBianca Atzei e Nadia Rinaldi è il primo ad affrontare la prova.

Dopo un minuto e mezzo di fatica le ragazze riescono a recuperare un oggetto ciascuna: Nadia si aggiudica un ananas; Bianca, dopo una lotta strenuante, si conquista un inutile telecomando, Alessia una cuffia da doccia, Rosa è invece la più fortunata e si porta a casa delle scatolette di cibo.
Se questi oggetti si riveleranno utili solo l’#Isola potrà dircelo, a noi non ci resta che attendere le successive manche per vedere come se la caveranno i prossimi naufraghi. 

Il secondo gruppo a mettersi alla prova è composto da Jonathan Kashanian, Giucas CasellaAmaurys Pérez ed Éva Henger, freschi freschi di traversata a cavallo dei loro flamingos.
Ancora una volta  il tempo a disposizione è poco, ma utile a recuperare le casse nascoste sotto la sabbia. Anche tra questi naufraghi c’è chi è stato più o meno fortunato rispetto al resto dei compagni: Amaurys trova uno zerbino, Éva delle utili stuoie, Jonathan un pattino da ghiaccio, mentre Giucas trova una tazza... e speriamo non ne faccia un uso improprio!

I prossimi naufraghi a scavare nella speranza di recuperare un oggetto utile alla loro permanenza sono Marco FerriPaola di BenedettoFilippo Nardi e Gaspare.
L’esito della prova è ancora una volta molto interessante e ogni naufrago riesce ad estrarre dalla montagna di sabbia una cassa. Marco si aggiudica una camera d’aria per biciclette, e dai compagni riceve già dei suggerimenti sul suo possibile utilizzo come fionda, Paola lascia la corona di fiori di Madre Natura per indossare una collana di agli, Filippo aprendo la sua cassa trova un apriscatole, mentre Gaspare è il meno fortunato e porta via con sé un guanto da forno.

Gli ultimi a confrontarsi con la prova kit sono Chiara NastiFrancesco MonteCecilia CapriottiCraig Warwick e Francesca Cipriani, aggiunta finalmente al gruppo dopo un lancio da panico.
I naufraghi non si lasciano vincere dalla fatica della nuotata verso l’#Isola e si danno anima e corpo alla ricerca di altri componenti per il kit.
Quando il tempo scade Craig e Cecilia a rimangono a mani vuote, mentre scopriamo che Francesca si aggiudica due stuoie, Chiara avrà modo di usare dei peperoncini per condire la razione di riso giornaliera, mentre Francesco trova uno degli oggetti più utili e ambiti: il coltello.
I giochi sono ormai fatti e la situazione è chiara, tutti i naufraghi a eccezione di Craig e Cecilia sono riusciti a stringere tra le mani un oggetto, e a noi resta soltanto da capire come tutto ciò influenzerà le dinamiche dell’#Isola.